Venerdì 16 settembre

ore 21.00


Sulle ali della musica

Sang Eun Kim soprano

Giuseppe Nova flauto

Elena Piva arpa


A seguire brindisi


In occasione del concerto dalle ore 20.30 e fino alle 23.00 presso il Salone della musica di Palazzo Toscanelli sarà possibile visitare la mostra  documentaria dal titolo “Musica 1010sacra dal fondo dei Cavalieri di Santo Stefano”.


Archivio di Stato
Palazzo Toscanello
Lungarno Mediceo, 17
Pisa



PROGRAMMA

A. Corelli (1653-1713)
Sonata la Follia n.6 op.V

G. F. Händel (1685-1759)
dall’Opera Rinaldo: Lascia ch’io pianga
da Pensieri notturni di Filli HWV 134: Nel dolce dell’oblio

Giuseppe Verdi (1813-1901)
dall’Opera Rigoletto: Caro nome

J. Naderman (1781-1835) J. Tulou (1786-17885)
Nocturne
Tyrolienne de Guillaume Tell Rondoletto

G. Bizet (1838-1875)
dall’Opera Carmen:
Entr’acte e Variazioni sull’Habanera

J. Offenbach (1819-1880)
da Les Contes d’Hoffmann: Les oiseaux dans la charmille

 

BIOGRAFIE


Sang Eun Kim

(Corea)

Soprano


Soprano nativo della Corea del Sud, allieva di Sung Hee Park, ha conseguito la laurea in Musica presso la EWHA Womans University
di Seoul con il massimo dei voti, ottenendo altresì il Primo premio.
In seguito, con l’obiettivo di perfezionare la conoscenza linguistica
e confrontarsi direttamente con il patrimonio artistico italiano, in particolare con l’Opera, si é stabilita ad Alba, dove si è perfezionata nel canto presso il Civico Istituto Musicale “Lodovico Rocca” con Sonia Franzese. Ha in seguito conseguito la Laurea a pieni voti con lode presso
il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria. Attiva come solista e camerista, si è esibita in numerosi centri musicali in Italia e all’estero, in 

particolare come Artista in-residence di Alba Music Festival. Nel 2019 ha vinto il primo premio al Concorso “Talenti in Canavese”.

 

Giuseppe Nova

(Italia)

Flauto


Di Giuseppe Nova, considerato uno dei più rappresentativi flautisti italiani
della sua generazione, il Washington Post ha definito «affascinante» la sua
interpretazione nella capitale statunitense. Altre critiche attestano «l’arte
musicale nella sua perfezione» (Nice Matin FR), «un dialogo condotto
con genialità» (Nurtinger Zeitung DE), «semplicemente divino» (Concert
Reviews UK) «interpretazione illuminata [... e] una straordinaria linea
musicale» (il Giornale). Dopo Diplomi in Italia e Francia (Conservatorio
Superiore di Lione) alla celebre Scuola di Maxence Larrieu, ha esordito
nel 1982 come solista con l’Orchestra Sinfonica della RAI. Di qui l’inizio
di una brillante carriera che lo ha portato in Europa, Stati Uniti e America
Latina, Asia (Giappone, Cina, Tailandia, Singapore, Corea) esibendosi in
celebri sale e festival come Suntory Hall di Tokyo, Teatro Rudolfinum
e Smetana Hall di Praga, Teatro Filarmonico di Verona, Parco della
Musica di Roma, Serate Musicali di Milano. Solista, tra le altre, con le
orchestre: i Virtuosi di Praga, Ensemble of Tokyo, Filarmonica di Torino,
Tübinger Kammerorchester, Orchestre de Cannes Côte d’Azur, Thailand
Philharmonic, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestre Royal de
Chambre de Wallonie, Astana State Philharmonic Orchestra, è presente
nelle giurie dei Concorsi in Europa e Asia. Già docente di Conservatorio,
all’Accademia di Pescara, alla Scuola di Saluzzo, alla Fondazione Arts
Academy di Roma, al Conservatorio di Ginevra e Visiting Artist del St.
Mary’s College of Maryland, USA. Diverse le registrazioni radio-televisive
e su CD (Camerata Tokyo, Universal). Ha ricevuto a Kyoto il Premio
internazionale per la Musica da Camera, si è esibito per il G20 a Città del
Guatemala, nel 2011 gli è stato attribuito a Praga lo European Award for Artistic and Cultural activities e nel 2018 gli è stato conferito il BMIMF Best Artist al Korean Busan Maru Festival. Invitato quale Esperto di strumento presso il Conservatorio superiore di Losanna e il Conservatorio Superiore di Lione, insegna presso il Conservatoire de la Vallée d’Aoste.

Elena Piva

(Italia)

Arpa


Si diploma in Arpa presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze nel 1992 con il massimo dei voti e la lode e si perfeziona in seguito con docenti di fama internazionale quali J. Borot, F. Pierre , J. Liber e U. Holliger. Nel 2000 ottiene il posto di Prima Arpa presso l’ Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, ruolo che occupa tutt’oggi. Numerosissime le Tournée in qualità di prima e seconda arpa in Europa, USA, Isole Canarie, Giappone, Cina, Corea, Italia e Svizzera, Oman, Austria con diverse orchestre fra le quali: “ G. Verdi” di Milano, la Scala di Milano, e altre. Numerose sono anche le collaborazioni con vari enti. Tra i più importanti ricordiamo: Orchestra Filarmonica e Orchestra del Teatro “La Scala”, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra delle Settimane musicali di Stresa, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra Internazionale d’Italia, sotto la direzione di importanti direttori tra i quali R. Chailly, D. Barenboim, F. Luisi, G. Pretre. Ha eseguito come solista, in diverse occasioni, il Concerto di Mozart per arpa, flauto e orchestra con formazioni quali “I Solisti Veneti”, l’Orchestra di Stato della Romania e l’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”. Con quest’ultima ha eseguito i concerti di Gliere, Haydn, Boieldieu, Rodrigo e Skerjanc e ha anche inciso per la DECCA il concerto di N. Rota per arpa e orchestra. Recentemente è uscito un CD per Deutsche Grammophon contenente la versione de “Il Padrino” per Arpa sola.

PREVENDITA BIGLIETTI

 

Per informazioni e prenotazioni:

tel. 347 6371189 - 347 8509620
email: associazionefanny@gmail.com